Informativa

Cosa abbiamo realizzato da adulti su Harry Potter

Le cose che leggiamo e accettiamo a cuor leggero da bambini sono diverse quando rileggiamo i libri da adulti.

Ecco le cose che abbiamo realizzato sulla saga dopo qualche ruga in più…

Silente era abbastanza irresponsabile

Sappiamo che Silente stava preparando Harry a sconfiggere Voldemort: non era lì per farselo amico o diventare una figura paterna (anche se ovviamente divenne entrambe le cose). In fin dei conti, era pur sempre un insegnante responsabile di uno studente. Un conto è mettere alla prova Harry e aiutarlo a crescere come persona, un altro è metterlo davanti a numerosi pericoli mortali, e lasciare che gli adulti che avrebbero dovuto affrontarli si godano lo spettacolo.

«Hai affrontato splendidamente la sfida che ti aspettava e presto — molto prima di quanto avessi previsto — ti sei trovato faccia a faccia con Voldemort. E di nuovo sei sopravvissuto. Meglio ancora: gli hai impedito di riacquistare i suoi pieni poteri. Hai lottato come un uomo. Ero fiero di te… più di quanto tu possa immaginare.»


Undici anni è troppo poco per salvare il mondo magico

Quando eravamo ancora ben lontani dall’essere adulti, aspettando con ansia che la nostra lettera per Hogwarts venisse spedita, non sembrava affatto strano che tre ragazzini potessero superare prove fatte per tenere lontano il più grande mago oscuro di tutti i tempi dalla Pietra Filosofale. Tuttavia erano, ovviamente, solo undicenni e dodicenni.

Qualcuno doveva prendere a Harry, Ron e Hermione una copia delle Avventure di Martin Miggs, il Babbano Matto, metterli a letto, e dir loro che non dovevano preoccuparsi di salvare il mondo magico.

‘Il professor Silente sarà di ritorno domani’ disse infine. ‘Non so proprio come abbiate fatto a scoprire la storia della Pietra, ma state pur certi che nessuno può rubarla, è troppo ben protetta’.
‘Ma prof…’


Dodici anni è troppo poco per salvare il mondo magico

Anche questa volta toccò a Harry e ai suoi amici fare ciò che nessuno fra i maghi adulti e qualificati poteva immaginare. Abbiamo amato vedere Harry contro Voldemort un’altra volta (questa volta nella forma del suo se stesso da giovane, Tom Riddle), ammettiamolo. Tuttavia dobbiamo chiederci cosa stavano facendo gli insegnanti quando lasciarono fare ai ragazzini tutto il lavoro sporco. Specialmente quando Raptor e Allock furono i loro insegnanti di Difesa contro le Arti Oscure fino a quel momento.


Tredici anni è…

Okay, avete afferrato il concetto.


Perché la Pietra Filosofale era nascosta dentro Hogwarts?

Sappiamo che Hogwarts era il posto più sicuro per la Pietra Filosofale, così fu portata via dalla Gringott prima che qualcuno cercasse di rubarla là. Tuttavia, con il senno di poi, fa un po’ raggelare il sangue sapere che un oggetto così bramato da portare la gente a uccidere pur di averlo fosse in un posto pieno di studenti. Non sembra una grande idea, o no?


La Strillettera di Molly aveva ragione

Si capisce di essere cresciuti quando si è d’accordo con gli adulti di Harry Potter. Siamo d’accordo con Molly Weasley e la sua Strillettera rivolta a Ron quando lui e Harry decisero di far volare la Ford Anglia fino a Hogwarts.

Per quanto il viaggio potesse essere stato divertente, cosa fece pensare ai due dodicenni che sarebbero stati in grado di far volare una macchina fino in Scozia? Inoltre, così facendo, lasciarono Molly e Arthur senza modo di poter tornare a casa. Fra tutte le trovate di Ron e Harry, questa è sicuramente la più sconsiderata.


Harry venne praticamente rapito da Hagrid

Harry fu portato via dai Dursley senza il loro permesso. Conoscendo tutta la storia di Harry e Hagrid, si è rivelata una mossa molto intelligente. Tuttavia questa potrebbe anche essere benissimo classificata come sequestro di minore. Detto ciò, è curioso come Harry non fu in grado di visitare Hogsmeade senza un permesso firmato dagli stessi adulti che non lo volevano mandare a Hogwarts in principio.


Hagrid – allevatore e creatore di creature pericolose

A proposito di Hagrid, la sua gentilezza verso gli studenti e gli animali in generale non può essere messa in discussione. Ma ogni tanto le due cose andarono in conflitto fra loro. Prima di tutto ci fu l’incidente con Draco Malfoy, che fu tagliato profondamente da Fierobecco, essendo stato insultato.

Poi ci sono gli Schiopodi Sparacoda. Questi assomigliano ad “aragoste deformi senza corazza”, puzzano di pesce marcio e sono capaci di emettere scintille. Dean Thomas si ustionò per bene quando cercò di sfamarne uno dietro ordine di Hagrid.

Draco fu cattivo verso Fierobecco, ma in ogni caso combinare adolescenti e creature magiche altamente pericolose non è saggio.

«Ah, certi hanno il pungiglione» disse Hagrid entusiasta (Lavanda ritrasse in fretta la mano dal contenitore). «Mi sa che sono i maschi… le femmine hanno delle cosette per succhiare sulla pancia… per succhiare il sangue, credo».
«Be’, adesso capisco perché stiamo cercando di tenerli in vita» disse Malfoy sarcastico. «Chi non vorrebbe un animaletto che brucia, punge e morde contemporaneamente?»


Piton era intenzionato a uccidere un animale domestico

Non avveleni il rospo di uno studente solo per dimostrare qualcosa, Piton! Quando Neville era in difficoltà con una pozione, il professore minacciò di farla bere a Oscar alla fine della lezione, e probabilmente sarebbe stata la sua fine se Hermione non avesse aiutato Neville. Cosa stava pensando Piton? Odiava i rospi in generale, oppure Oscar l’aveva inspiegabilmente offeso in qualche modo?

L’altra volta che vedemmo violenza gratuita verso un animale fu con Malocchio Moody. Fece infatti una dimostrazione pratica delle Maledizioni Senza Perdono su un ragno. Tuttavia, essendo in realtà un Mangiamorte in incognito, la cosa sorprende di meno.


Questa è la prova che Hogwarts, il mondo magico e quello babbano sono pieni di adulti irresponsabili che hanno lasciato fare ai nostri eroi tutto il lavoro sporco. In tutta onestà probabilmente non avremmo fatto diversamente da loro, anche leggendo la saga da adulti.

Articoli correlati: