Informativa

Crimini di Grindelwald, o degli sceneggiatori? Cosa c’entra la McGranitt?

Crimini copertina

La data di uscita di “Animali Fantastici: i Crimini di Grindelwald” si avvicina sempre di più. Tra teorie dei fan, previsioni e aspettative, sono affiorati anche numerosi spoiler, tra cui uno abbastanza controverso.

Sappiamo da tempo, ormai, che I Crimini di Grindelwald vedrà Hogwarts tra le sue varie ambientazioni. E noi fan non vedevamo l’ora: finalmente a casa! Siamo inoltre venuti subito a conoscenza di Jude Law come giovane Silente. Che Johnny Depp fosse Grindelwald era ormai storia. Con l’ultimo trailer, infine, ci è stato svelato il segreto di Nagini e la presenza di Nicolas Flamel.

Perciò: abbiamo Silente, abbiamo Grindelwald con i suoi crimini, abbiamo Nagini e Flamel. Il periodo di ambientazione dovrebbe essere circa il 1927, quindi non dovrebbe mancare più nessuno all’appello delle nostre vecchie conoscenze.

Invece, a quanto pare, ci sbagliamo di grosso. Nessuno ha ancora nominato la McGranitt!

Secondo il sito IMDb e altri siti di film, infatti, l’attrice irlandese Fiona Glascott – segnalata anche in un articolo di Pottermore che non dice però che ruolo interpreterà – sarebbe proprio stata scelta per interpretare una giovane McGranitt.

crimini

Non si sa ancora quale peso la sua presenza avrà all’interno de I Crimini.

Questa news (o spoiler, come preferite) non è stata presa affatto alla leggera dal fandom perché ha il potenziale di rompere ulteriormente il canon del mondo di Harry Potter, poiché la McGranitt è nata nel 1935, 9 anni dopo gli avvenimenti del secondo film di Animali Fantastici.

Infatti, nonostante la pagina di Pottermore dedicata alla professoressa indichi soltanto il 4 ottobre come data di nascita (che l’abbiano tolta di recente o che non l’abbiano mai messa non si sa) si può dedurre che esso sia 1935 dal capitolo 15 del quinto libro:

Mentre uscivano dall’aula, Harry vide che la professoressa Umbridge si avvicinava alla cattedra; diede di gomito a Ron, che a sua volta diede di gomito a Hermione, e tutti e tre rimasero indietro per origliare.

«Da quanto tempo insegna a Hogwarts?» domandò la Umbridge.

«Trentanove anni il prossimo dicembre» rispose brusca la professoressa McGranitt, chiudendo con uno scatto la sua borsa.

Ciò significa che ha cominciato a lavorare a Hogwarts 39 anni prima del 1995, cioè 1956, dopo aver lavorato 2 anni al Ministero subito dopo il diploma, e quindi si è diplomata nel 1954, ha cominciato Hogwarts nel 1947 ed è nata nel 1935 (ha cominciato a 12 anni perché è nata a ottobre).

crimini

Allora, se l’indicazione su IMDb e gli altri siti dovesse essere corretta, non si può che speculare su cosa porti la McGranitt a Hogwarts 9 anni prima d’esser nata.

Ed ecco le spiegazioni a cui abbiamo pensato noi:

  • La Minerva McGranitt interpretata dalla Glascott non sarà la nostra McGranitt, ma un’altra persona. Questa sembra essere un’ipotesi troppo inverosimile, anche perché non è che sia un nome comune come Mario Rossi. Se dovesse essere così, allora sembrerebbe essere una strategia di marketing e ciò farebbe arrabbiare più di un fan, diventando controproducente per i futuri film del brand.
  • Qualcuno dice che potrebbe essere la sua bisnonna, che si chiama anche lei Minerva. Ma l’attrice ha sui 30 anni, il che significa che nel 1935 (se è effettivamente questa la data di nascita della nostra professoressa) il personaggio avrebbe sui 40 anni. E diventare bisnonna a 40 sembra più che una forzatura.
  • Potrebbe apparire come studentessa di Hogwarts, e in questo caso ecco che troviamo il problema di continuità con la Saga di Harry Potter.

Resta un’ultima ipotesi, quella cioè che la sua presenza sia limitata ad una comparsa in veste di futura amica di Silente, o sua aiutante. Un flash forward, per così dire. Questa sembrerebbe l’unica teoria che possa andare d’accordo con i fatti che noi conosciamo, anche se per giudicare questa bizzarra scelta di narrazione bisognerebbe davvero aspettare che il film esca al cinema.

crimini

Certo è che il mistero che avvolge Fiona Glascott e questo cameo di Minerva è decisamente nebuloso e intrigante. Pottermore che toglie gli anni di nascita, o che non li include proprio, personaggi nati prima del tempo… che dire, a J.K. Rowling piace cambiare!

Per scoprire la verità, non ci resta che aspettare l’uscita di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald, e appurarci così che i crimini, questa volta, non li abbiano commessi proprio gli sceneggiatori!

Articoli correlati: