Informativa

Daniel Radcliffe parla della sua carriera dopo Harry Potter

Daniel Radcliffe in una recente intervista per Entertainment Tonight ha parlato della sua carriera dopo Harry Potter.
Ha raccontato poi dei lavori su cui è impegnato ora come Beast of Burden e Miracle Workers.
Noi ve la riportiamo qua.


Sebbene Daniel Radcliffe sia conosciuto soprattutto per aver recitato nel ruolo di Harry Potter, l’attore è arrivato alla conclusione che la varietà di generi che ha esplorato da allora non è stata una decisione conscia di allontanarsi dal franchise di Harry Potter.
In un intervista con Entertainment Tonight (ET), Daniel ha parlato dei differenti ruoli che ha interpretato dopo quello di Harry, incluso il suo ultimo lavoro dove veste i panni di un corriere della droga nel film Beast of Burden.

Ha poi ammesso di aver provato a dimostrare la sua versatilità come attore dopo la fine dell’ottavo film di Harry Potter.
Ma per Daniel, come ha detto lui stesso, ora è tutta una questione di ciò che gli piace veramente.

Non voglio ripetermi, perché non mi diverto. E non perché in realtà è tutto unl grande piano per continuare a allontanarmi da Harry Potter.”

Ha poi aggiunto che prendere le distanze da Harry Potter “non è necessariamente una cosa cattiva”, ma pensa che molti attori vogliono dimostrare di poter recitare in ruoli diversi.

Penso che sia per il fatto che molti attori che ammiro lo fanno. Steve Buscemi è in effetti un incredibile esempio di qualcuno che, se si guarda ai suoi ruoli nei film, è stato ovunque: da Fargo a quasi tutti i film di Adam Sandler, fino a grandi film d’azione come Armageddon e Con Air. Ha semplicemente un curriculum incredibilmente eclettico e vario. Penso che questo sia un segno di una carriera davvero eccitante”.

Un’altra cosa esaltante per lui è stata la possibilità di recitare in Beast of Burden e ha parlato molto bene del regista, Jesper Ganslandt.

Il modo in cui parlava di realizzare il film, del suo sviluppo e su come ci stava lavorando, era semplicemente qualcosa a cui ero veramente interessato

Daniel ha inoltre parlato su come sia stato girare per gran parte del tempo in una cabina di pilotaggio.

In pratica c’è un solo personaggio in una sola location con gli stessi abiti per almeno il 50% del film. Questo ha reso possibile per noi compiere degli enormi salti nel copione, e leggerli davvero quasi come un opera. Praticamente facevamo mezz’ora di lunghe riprese da 20, 25 pagine di copione. Non ho mai fatto una cosa del genere prima, e non so se avrò mai una chance per rifarla…È stato davvero figo, un modo completamente diverso di lavorare.”

Spiegando che quello che gli piace più di tutto fare sono le commedie, Daniel ha anche parlato della serie tv della TBS Miracle Workers , nella quale reciterà al fianco di Steve Buscemi.

Le commedie sono quello che guardo di più. Molto di quello che amo è commedia, quindi è da molto tempo che volevo entrarne a far parte. Ma si trattava di trovare la cosa giusta. Non volevo rimanere incastrato a dover impersonare un personaggio per molto tempo di nuovo… [ma] Simon Rich è uno dei miei scrittori preferiti…Raramente sono stato così eccitato che le persone vedessero qualcosa che ho fatto di quanto non lo sia per Miracle Workers.

Daniel

Reciterebbe in un franchise di nuovo? Daniel dice che non è sicuro di volersi impegnare in “un altro lavoro così impegnativo, come setto o otto film”. Però potrebbe considerare l’idea di recitare in un altro franchise con il giusto copione.

Non penso che avrei alcun problema a buttarmi in qualcosa del genere se fosse la cosa giusta…se dovesse piacermi il copione, lo farei assolutamente

Se e quando arriverà il copione, noi saremo pronti!
Nel frattempo potrete vedere Daniel in Beast of Burden, che in America è appena uscito.
Mentre per Miracle Workers non c’è ancora una data di lancio, attendiamo notizie dalla TBS.
L’intervista integrale la potete guardare qui.

Articoli correlati: