Informativa

Animali Fantastici: Intervista ad Alison Sudol

Alison Sudol interpreta Queenie Goldstein in Animali Fantastici. Direttamente dal set, discute col corrispondente di Pottermore come è stato ottenere la parte, e racconta di sentirsi come una sorella maggiore per i fan di Harry Potter di tutto il mondo.

Stop!’ La scena che coinvolge un gruppo di maghi e streghe di New York finisce e Alison Sudol esce dall’inquadratura e viene direttamente verso di me. È in costume: un cappotto di un tessuto scintillante color pesca o rosa a seconda della luce, e una parrucca di ricci angelici. Ci sediamo su di un paio di sedie traballanti nella tenda del trucco e Alison comincia a raccontarmi come è diventata Queenie Goldstein, una strega e una Legilimens che vive con sua sorella nella New York del 1926.

queenie2

Sono arrivata in questo progetto innamorata completamente del personaggio di Queenie e volevo interpretarla a tutti i costi’ mentre racconta, gesticola per la stanza sorridendo incredula. Alison ha fatto una audizione per il ruolo di Queenie a New York con Eddie Redmayne, Katherine Waterston e Dan Fogler, prima di volare nel Regno Unito per gli screen test. Mentre David Yates metteva insieme il suo cast perfetto, lei era in attesa del ruolo più grande della sua carriera.

Alison è una cantante da molti anni, e ha pubblicato tre album come A Fine Frenzy. Si è esibita al Tonight Show, How I Met Your Mother, House e So You Think You Can Dance, ha interpretato Kaya nella serie di successo Transparent ed era persino in un episodio di CSI:NY. Ma nulla del genere. Nulla in confronto a questo.

‘Tutto questo è nuovo per me’ continua, domando un riccio ribelle. ‘Sono attrice da meno tempo rispetto a tutti gli altri e mi sentivo molto sotto pressione. Ma avevo questa sensazione durante le audizioni, una forza dentro di me: o sarei finita schiacciata dal suo peso e collassare per quanto volevo questo ruolo, oppure cavalcarla e lasciare che mi portasse in alto. Ho provato soltanto a lasciarmi andare e portare gioia e autenticità al momento e vedere cosa sarebbe successo. Dopo le mie audizioni, non ne ho saputo per un po’. Sono rimasta a letto con la faccia piantata sul cuscino molte volte. Piangevo durante lo yoga, un sacco di cose imbarazzanti, perché ero così preoccupata.

Quando Alison ha ottenuto il ruolo, è cominciata la sua trasformazione in Queenie, e ciò vuol dire passare un sacco di tempo al trucco, parrucco e costumi, per diventare, da una cantante moderna, una sventola degli anni 20 con poteri magici. Era un personaggio che ha costruito col suo cuore, gli indizi nello script di J.K. Rowling, e i consigli estetici che le erano stati dati. Grazie a questo processo è diventata questo affascinante e complesso personaggio, qualcuno che Alison è chiaramente fiera di interpretare.

Credo che la compassione mi abbia unita a Queenie, e ho cominciato a lavorare da lì’ racconta ‘Ho apprezzato molto che J.K. Rowling abbia dato a Queenie tutta queste sfumature, così non può essere ridotta ad una cosa sola. Con i ruoli dei personaggi femminili è molto facile dire “Oh è questo o quello.” Può diventare facilmente monodimensionale. Ma Queenie ama divertirsi, è avventurosa e maliziosa e libera ma è anche molto sensibile e profonda e calma. Nella maggior parte dei casi quando si ha una ragazza che è definita…‘ Alison si ferma un attimo, forse non abituata a pensare a sé stessa come ad una bellissima donna ‘…una sventola o qualcosa del genere, è sempre molto consapevole di ciò. Ma Queenie è troppo impegnata ad entrare nelle teste degli altri per concentrarsi su sé stessa, ed è una cosa che adoro.

queenie4

Da quello che Alison dice, interpretare una donna come Queenie è stato allontanarsi dal suo solito comportamento a lavoro. ‘Arrivo dal mondo della musica, dove sei costantemente circondata da uomini e ti sembra di essere in una situazione molto intima, lavorando con i ragazzi. Ho notato che quello musicale è un mondo ben poco femminile, perciò abbracciare questo lato così femminile è stata una sfida molto interessante. Non è stato facile pensare “Okay, posso essere leggera e femminile e forte e prendermi cura di me stessa e non sminuirmi.” Mi è piaciuto molto, mi è piaciuto indossare i tacchi e un vestito tutti i giorni e avere questi ricci bellissimi e tessuti soffici.

E questo è tutto, prima di cominciare a parlare dei fans. Quando parliamo, Alison è a metà delle riprese di Animali Fantastici. Non è ancora stata ad una premiere, e neppure al Comic-Con. Può solo immaginare, a questo punto, come sarà all’uscita dei film a Novembre, come sarà far parte di questo grande franchise. Ma non vede l’ora di scoprirlo.

Sono davvero emozionata di incontrare i fans. Credo che chiunque apprezzi il Mondo Magico della Rowling apprezzi anche la compassione e l’ottimismo. Vogliono essere circondati da positività. E non vedo l’ora di confrontarmi con le giovani donne in particolare, perché mi sembra di interpretare una sorella maggiore per tutti i fans più giovani. Siamo cresciuti tutti insieme all’interno di questo mondo. Sono soltanto qualche anno più grande di quanto lo fossero i personaggi e voglio soltanto parlare agli altri di come sia per me sentirsi diversi – sentirsi fuori posto, crescere e faticare a trovare il proprio posto nel mondo e diventare una donna. Non lo faccio per la fama. Quella è effimera. Lo faccio per rapportarmi con la gente.

Articoli correlati: