Jamie Parker: com’è essere Harry Potter

Jamie Parker ha parlato di come ci si sente a interpretare un ruolo così famoso come quello di Harry Potter e come si è sentito a recitare le varie scene nel nuovo seguito teatrale “The Cursed Child”.


L’attore dice:

Quest’opera è stata un successo dal punto di vista dell’incasso. Ha fatto sold out già da prima che cominciassimo a provare gli atti tutti insieme! Certo, questo non ha niente a che fare con me, ma è una cosa in meno di cui preoccuparsi quando ti svegli la mattina per andare a lavoro. E’ fantastico perché i teatri dovrebbero sempre essere pieni. Quando sono pieni fino all’orlo mi fanno sentire più a mio agio, perché è in quei momenti che capisci che le cose stanno andando bene.

Parker rivela anche che nel primo periodo di prove, i membri del cast di “Cursed Child”, sono stati sottoposti ad un duro lavoro, cercando di perfezionare l’opera.

Lavoriamo sia durante il giorno che durante la notte. Le nostre ore con tutto il team, però, cominciano ad essere meno pesanti da quando siamo entrati in un orario di otto show a settimana. La compagnia si sente davvero bene – Steven (Hogget, il movement director) ci ha preparato adeguamente per essere nella giusta forma fisica! E John (Tiffany, il direttore) ha tenuto uniti i nostri spiriti con la sua infinita positività e la sua fiducia in noi.

Tuttavia, Parker, non era un grandissimo fan di Harry Potter prima di essere scelto per interpretarlo nell’opera. Dice che:

Ero a conoscenza dei libri e ne ho letti alcuni, ma non ero un Potterhead.

Ora però, afferma di essere perfettamente in grado di immergersi nel mondo di HP, e questo lo ha aiutato molto ad apprezzare l’intensità e la profondità emotiva dell’opera. Insomma, noi Potterhead apprezziamo molto!

E’ stato davvero fantastico immergermi in questa saga!

Tuttavia, l’opera, riescono a capirla perfettamente anche chi non ha mai sentito parlare di Harry Potter –ma esiste davvero gente così?– è davvero un’ottima cosa da quel punto di vista.

Ma, per quelli davvero appassionati, ci sono dei easter egg nascosti in ogni scena! Lo amerete.

Jamie ha anche rivelato di com’è avere addosso i riflettori a causa del ruolo e di come fa a gestire la pressione.

A dire il vero tutto questo non è completamente una mia responsabilità. La responsabilità la divido con il pubblico e la metto al primo posto.

Infine Jamie ha commentato la reazione di Daniel Radcliffe, l’Harry Potter cinematografico:

E’ stato un vero gentiluomo, mi ha inviato i suoi migliori auguri prima del primo spettacolo in assoluto. Ovviamente non ho l’illusione che il ruolo di Harry Potter adesso appartenga solo a me; sono solo molto felice di averne fatto parte!


Quindi.. Cosa ne pensate di Jamie Parker e del suo ruolo? Lasciate un commento e fatecelo sapere!

Articoli correlati: