Informativa

A proposito dei Malandrini: dieci punti irrisolti

Per molti Potterheads, l’annuncio dell’uscita di “Animali fantastici e dove trovarli” e di “Harry Potter and the Cursed Child” non ha rappresentato solamente una lieta notizia; ma anche, in un certo senso, il definitivo venir meno di alcune tra le loro più accese speranze. Non pochi fan, infatti, hanno sempre coltivato un particolare desiderio. Quello di vedere, finalmente partorito dalla penna di J. K. Rowling, qualcosa di addirittura più esaltante di un seguito: un prequel sui Malandrini.

malandrini

Sporadici risultano, all’interno dei sette libri del nostro cuore, gli accenni all’era dei Malandrini, che pure incuriosisce così tanti seguaci delle avventure del maghetto con gli occhiali più famoso del mondo. Alcune informazioni ci provengono dalla saga ufficiale, tramite la rievocazione da parte di Harry dei ricordi di Piton al Pensatoio; altre, invece, da un prequel di ottocento parole (e pubblicato online nel 2008), in cui la Rowling ci mostra due giovani malandrini – Sirius e James – in fuga da una coppia di agenti di polizia babbani, risoluti a catturarli. Ma non molto di più ci è stato concesso di sapere: forse anche per dare impulso all’immaginazione dei fan, la Rowling non ha mai dato cenno di voler essere troppo esaustiva, a proposito della serie di eventi che hanno preceduto la nascita del Prescelto. Chi di voi, dunque, non si è mai posto delle domande sulla Hogwarts “prima” della nostra storia?

Probabilmente, nessuno; ma quali sono le dieci cose che, più di ogni altre, ogni fan della nostra saga non ha potuto fare a meno di chiedersi?

Procediamo, ora, con ordine. E proviamo ad individuarle.

PrequelMalandrini


10. Cosa diamine ci faceva – insieme a James, Sirius e Remus – il serpeggiante, codardo e servile Peter Pettingrew?

Ammettetelo. Almeno una volta nella vita, d’altra parte, è capitato a tutti di chiedersi, di fronte ad un’accoppiata particolarmente improbabile (o come in questo caso, ad un terzetto) che diamine avessero da dirsi i suoi componenti: e mai come ora, quindi, l’interrogativo appare pressante. Vero è che ogni compagnia (anche babbana) ha bisogno del proprio “giullare”: di una persona a cui si vuol bene ma che, nelle giornate no, basta scrutare per risollevare miracolosamente la propria autostima. Ma che cosa dire di una situazione in cui, anziché di un goffo simpaticone come Neville, l’anello debole di un gruppo di amici è costituito da uno schifoso traditore, nonché ratto di fogna? A tutt’oggi, l’amicizia tra i quattro Malandrini appare decisamente inspiegabile. James, Sirius e Remus non si saranno accorti, già durante i tempi di Hogwarts, di avere a che fare con un elemento poco raccomandabile? Ai posteri l’ardua sentenza: le vie della Rowling (come ben sappiamo) sono infinite.

Ma noi, nel frattempo, non possiamo davvero fare a meno di interrogarci in proposito.

E di trattenere il desiderio di sfogare, su ogni topastro che vediamo, gli istinti omicidi (o, per meglio dire, “ratticidi) nei confronti del vile Codaliscia.

codaliscia


9. Chi è Marlene McKinnon?

Siamo ora di fronte ad una domanda che, molto probabilmente, avrà attraversato soprattutto la mente delle fan di sesso femminile della saga di HP, per natura shippatrici di improbabili flirt.

Non si sa molto di Marlene. Bionda, fugacemente nominata da Sirius nel quinto capitolo della saga, membro dell’Ordine della Fenice, fu assassinata con la sua famiglia dai Mangiamorte nel 1981. Coetanea di Lily Evans, si sa che frequentò Hogwarts nel medesimo periodo di tempo: il che ha scatenato la creatività di tutte le creatrici di fanvid, fan art e di dreamcast su internet, che hanno voluto immaginarla come un’avvenente biondina legata a Sirius da un amore mai decollato del tutto. In realtà, Marlene e Sirius restano, a tutt’oggi, una ship decisamente “Non Canon” (ossia, mai confermata): eppure, il fatto che sia lui a raccontare ad Harry di lei e della sua tragica morte ha instillato in molti Potterheads il dubbio di una qualche relazione tra i due.

Dubbio che potrebbe aver sfiorato la Rowling stessa o che, molto più probabilmente, è stato solamente partorito dalla fervida immaginazione dei fan? Non lo sapremo mai. Ma ci conduciamo così, nel frattempo, all’ottavo quesito della nostra lista.

1280234706_800px-orden_feniksa


8. Sirius ha mai trovato l’amore?

Domanda da un milione di dollari. Che il personaggio dell’enigmatico ed affascinante Sirius Black sia entrato nel cuore di tutti i fan, del resto, è innegabile: così come appare indubbio che, assodato che James ha conquistato la sua Lily e Remus aveva fatto colpo sulla giovane Tonks, inevitabile risulta chiedersi come fosse possibile che il belloccio del trio non avesse riportato altrettanti successi sentimentali. Che la Rowling li abbia taciuti per consolidare la sua aurea di maledettismo? Molto verosimile. Ma a noi (che avremmo sempre voluto sapere di più), tragicamente, non resta che passare il resto dei nostri giorni brancolando nell’ignoranza in proposito.

Sirius Black Azkaban


7. Ugualmente avvolta nel mistero risulta la nascita dell’amore tra Ninfadora Tonks ed il malinconico licantropo Remus Lupin

Si sa che la giovane Auror è innamorata di lui, che non pochi anni di differenza li separano e che la devozione di lei nei confronti dell’amato è immensa: tanto è vero che il Patronus di Tonks, proprio in nome di quell’amore che, inizialmente sembra senza speranze, è proprio un lupo.
Ma come sarà nato l’affetto di Tonks nei confronti di Remus? Come sarà avvenuto il loro primo incontro? Tramite il mentore di lei – Malocchio – o forse, in virtù della condivisa militanza nell’Ordine della Fenice?
D’altronde, siamo d’accordo: molti colpi di fulmine non hanno una ragione precisa. (E questo, d’altra parte, è anche quello che tutti si ripetono, scrutando certe foto di ex fidanzati da rimuovere.) Ma a chi non sarebbe piaciuto leggere del primo incontro tra il timido Moony e la giovane strega trasformista?
Altro trauma con cui ci ritroviamo, nostro malgrado, costretti a convivere.

remus e tonks 2


6. “Giuro solennemente di non avere buone intenzioni”

Questa frase, come sappiamo – oltre ad essere divenuta il simbolo dei due terribili gemelli Weasley – era la sola, dopo un tocco di bacchetta, a permettere alla Mappa del Malandrino di rivelarsi. Anche a proposito dello strumento che ha permesso, ad Harry e compagni, di cacciarsi in mille guai non abbiamo potuto fare a meno di interrogarci: e così, se molti fan si chiedono come sia venuta, a quei buontemponi dei Malandrini, l’idea di crearla, altrettanto interessante sarebbe conoscere in virtù di quale misfatto l’inflessibile custode Argus Gazza la confiscò per la prima volta. Cos’avevano combinato, all’epoca, James, Sirius, Remus e Peter? Quali avventure erano riusciti a vivere, grazie a quel prezioso  passepartout?

La sete di notizie sarà forse destinata, ancora una volta, a non placarsi.

mappa del malandrino _ differenze


5. Ma concentriamoci ora sugli “antagonisti”

Anche altri, più o meno loschi personaggi frequentarono Hogwarts all’epoca dei Malandrini: tra questi, Lucius Malfoy e Narcissa Black, sua futura consorte nonché madre di Draco. Quali erano, dunque, i loro rapporti con la combriccola di James? Si trattava di una rivalità analoga a quella tra i loro futuri figli o, semplicemente, i due schieramenti si ignoravano a vicenda? E Lucius e Narcissa? La loro relazione era già avviata ai tempi della scuola?

Nuovo punto irrisolto.

malfoy family


4. Altrettanto misteriosa è una delle figure più controverse della saga: Severus Piton

Santo o scellerato, mentitore o eroe, coraggioso o corrotto? La penna al vetriolo della giornalista Rita Skeeter non è di certo la sola a cercare una risposta a tali quesiti. Ma scrutando nel suo passato, ancora, non molto altro sappiamo di lui. Amico d’infanzia di Lily, solito incoraggiarla a coltivare le proprio doti di strega a discapito dell’invidia della sorella Petunia, presso il Pensatoio, assistiamo insieme a Harry al suo primo incontro con Sirius e James sull’Hogwarts Express, in cui si instaura un’accesa discussione a proposito dell’atavica rivalità tra Grifondoro e Serpeverde. Ma qual è stato, di lì in poi, il futuro di Severus? Deluso dall’assegnazione di Lily a Grifondoro prima (e, poi, dal crescente avvicinamento dell’amica del cuore a James), perseguitato dallo sgradito soprannome “Mocciosus , di lui, conosciamo solo il crescente interesse per le Arti Oscure. Ma Severus Piton non aveva amici? Come affrontava l’allontanamento da parte di Lily? Quali pensieri avranno accompagnato il suo duro cammino scolastico, segnato dalle prepotenze dei Malandrini?

Ma forse, dobbiamo concludere che l’enorme fascino di questo personaggio risieda, anche, nel suo mistero. E rassegnarci, per l’ennesima volta, a lavorare solo con l’immaginazione.

piton-gif-brave


3. La trasformazione in Animagus

Ok. Di Harry, conosciamo ogni minima caduta di stile: dagli svenimenti danteschi alla vista dei Dissennatori ai difficoltosi tentativi di evocare un Patronus corporeo. Ma come e in che circostanza, invece, il trio di Malandrini riuscì ad effettuare la trasformazione nella propria forma Animagus, per poter accompagnare così ogni mese il povero Lupin, morso da Greyback, nella Stamberga Strillante? Non poco ci piacerebbe aver saputo qualcosa dei (sicuramente comici) tentativi del trio di trasformarsi in tale modo, così come di quelle che saranno state (indubbiamente) le conseguenti vanterie di James e Sirius ad impresa compiuta. Ma di nuovo, ci dovremmo accontentare di supporre.

Animagi


2. La maturazione di James

Veniamo ai punti scottanti. Se i gemelli Weasley ci hanno insegnato che “chi nasce tondo non muore quadrato”, ci stupisce non poco apprendere che, invece, il burlone e sovversivo James Potter, costantemente sull’orlo della sospensione, divenne Caposcuola durante il suo settimo anno. Quale improvvisa folgorazione lo colpì? Forse l’amore sempre più sincero per Lily? E da qui, sarà possibile condursi, infine, alla prima domanda che ogni Potterhead non ha mai potuto fare a meno di porsi:

Harry-Potter-7-Deathly-Hallows-Part-2-lily-and-james-potter-27568269-1920-800


1.Come nacque l’amore tra JAMES E LILY?

Le storie di amore-odio, nell’era dei telefilm e delle fan fiction, non riescono davvero a fare a meno di sollecitare la curiosità ed i feelings di ogni fan: e non è da meno questa ship, tra le più tragiche ed amate della saga. Seppur osteggiata dagli amanti di Severus, la coppia formata dal signor Potter e signora non ha mai mancato di sollecitare curiosità e tenerezza, spingendo i più a chiedersi in che occasione, finalmente, la seria e compunta Lily avesse accettato di uscire con l’irrequieto James. Diventare Caposcuola sarà bastato per convincerla, e per farle dimenticare il disprezzo che aveva dato mostra di provare per i modi talvolta arroganti di James? E come fu festeggiato il loro matrimonio? Con l’ubriachezza di Sirius ed un commosso discorso di Remus?

Lily James


Non lo sapremo, forse, mai. Ma prendiamo atto che, del resto, è anche per i suoi misteri che questa saga e le sue “creature” restano ancora, a tanti anni di distanza, scolpite nel nostro cuore.

Articoli correlati: