UNA NOTTE DA RECORD PER HARRY POTTER

Harry Potter and The Cursed Child è stato venduto a milioni di fan in tutto il mondo ed è già il più grande evento mai visto dopo quello de I Doni della Morte, aggiudicandosi subito la categoria di best-selling.

Come ormai ben saputo, l’ottava storia potteriana non è stata venduta sotto forma di racconto, bensì sotto forma di sceneggiatura teatrale. Prima della vendita, sono stati moltissimi i fan che avevano deciso di non leggere il libro poiché non scritto interamente dalla Rowling ma, a quasi 20 ore dopo il launch di mezzanotte, i Potterhead sembrano essere impazziti per la complicata, intrigante storia scritta parzialmente da Joanne e i suoi due collaboratori, John Tiffany e Jack Thorne.


In alcune librerie italiane lo script è già disponibile, ovviamente in lingua inglese. In lingua italiana, invece, dovremo attendere il 24 di settembre.


Ma ora dimentichiamoci per un attimo la nostra terra. Le librerie mondiali sono letteralmente esplose allo scoccare della mezzanotte e un minuto, e in circa cinque minuti si sono potute calcolare migliaia e migliaia di copie vendute nel globo, da Sidney a Tokyo, da Dubai a Amsterdam.

L’Inghilterra è stato il paese con più vendite finora, con le librerie Waterstones al primo posto, seguite dalle librerie WHSmith: file interminabili hanno riempito le strade e i marciapiedi inglesi ieri notte. Gente che ha aspettato addirittura tutta la giornata accampata fuori la libreria. Insomma, il fenomeno di Cursed Child è sembrato – e ancora lo è – uno degli eventi Potteriani più grandi mai visti nella storia della letteratura.

Cursed Child

Cursed Child


L’evento si è concentrato sopratutto nelle librerie di Londra, che proprio ieri ha ospitato la premiere dell’opera teatrale con JK Rowling presente sul red carpet. Le immense librerie si sono trasformate in qualcosa di unico. Gli allestitori hanno trasformato scaffali e muri in piccole Diagon Alley, in piccoli corridori di Hogwarts, riempiendo tutti gli spazi possibili con tavoli coperti da veli, sotto i quali è stata celata una delle storie più attese dell’anno.

Cursed Child


Ma prima del launch di mezzanotte, e questo in tutto il mondo, i Potterhead si sono ritrovati ai vari party che si sono svolti nelle librerie, con quiz potteriani, giochi, intrattenimeti e cibi magici. Infatti tutto è iniziato verso le 9:30, quando gruppi di migliaia di fan si sono divertiti fino a 00:00 con giochi a tema, e questo dopo aver fatto file di ore e ore.

13871773_951199118359533_2053988673_n


I più piccoli hanno potuto provare l’esperienza di cavalcare una Nimbus e acchiappare il Boccino d’Oro, altri partecipare a challenge con le Gelatine Tuttigusti+1 e altri ancora immergersi nei pixel di Lego Harry Potter per Playstation 4. Ci sono stati veri e propri quiz, con centinaia di Potterhead con carta e penna in mano e pronti ad ascoltare attentamente le domande.

13874959_951185455027566_198207831_n


Dopo il party, finalmente, è arrivato il momento che tutti aspettavano. La mezzanotte. E che mezzanotte: countdown da urlo in tutto il mondo hanno scosso mensole e scaffali, mani sui portafogli pronte a tirare fuori la banconota, cellulari accesi sulla fotocamera per catturare il momento in cui gli addetti hanno tolto il velo dalle centinaia di copie gialle.

Cursed Child


Ci sono voluti pochi minuti affinché Harry Potter and The Cursed Child diventasse uno dei libri più venduti dell’anno, e manca veramente poco a quando la scritta “bestseller” sarà stampata sulle copie di questa nuova grande, ultima avventura.


La libreria Waterstones, protagonista inglese assoluta, aveva ricevuto centinaia di migliaia di richieste di pre-ordinazione, mentre negli Stati Uniti sono state stampate ben 4.5 milioni di copie e vendute più di 200.000 copie nella scorsa notte.

Cursed Child


Gli esperti hanno detto che The Cursed Child è già il MIGLIOR LIBRO BEST-SELLING DI HARRY POTTER, alla pari con I Doni della Morte. Questo è record, perché dalla 00:00 a sono passate solamente poche ore.

Cursed Child

“È stato qualcosa che non avremmo mai potuto immaginare. Pazzesco” queste sono state le parole dei commessi delle librerie inglesi. “È stato uno dei momenti più belli della vita di questi lettori, assolutamente. Loro amano tutto questo. Fare la fila, godersi l’attesa, acquistare il libro… è più che emozionante”.


Prima del 31, ogni libreria aveva decine e decine di scatole contenenti le copie, ben sigillate e protette, assolutamente da non aprire in anticipo, un segreto che ora è stato finalmente svelato e che farà parlare milioni di persone per mesi e anni.

Cursed Child


Ieri, in occasione della premiere londinese al West Wend, JK Rowling ha dichiarato: “Harry continua il suo grande viaggio in queste due parti dello spettacolo teatrale, e poi, sì, penso che abbiamo finito”.

La dichiarazione parla da sola. Harry Potter finisce qua, con questa lunga notte che ha regalato al mondo emozioni bellissime, che dureranno, comunque, per sempre.

 

Articoli correlati:

  • La serata con Harry Potter alla Feltrinelli - E a te se sei rimasto con Harry fin proprio alla fine 24 settembre 2016 at 16:25

    […] UNA NOTTE DA RECORD PER HARRY POTTER […]

  • The Cursed Child è un flop? | E a te se sei rimasto con Harry 25 settembre 2016 at 11:03

    […] UNA NOTTE DA RECORD PER HARRY POTTER […]