Informativa

Le origini della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts

Quando è nata Hogwarts?
Come mai venne fondata in Scozia?
Da dove deriva il suo nome?

Qua troverete la risposta a questi e altri interrogativi sulla storia della Scuola di Magia e Stregoneria più famosa del Regno Unito e forse del mondo.

Hogwarts è probabilmente una delle scuole di magia più famose al mondo.
I giovani maghi del Regno Unito qui possono trovare il luogo adatto per crescere e imparare tutto quello di cui avranno bisogno da adulti.
Ma quando è stata fondata la scuola? Perché si chiama così?
Ecco la storia di Hogwarts.

Hogwarts venne fondata da due maghi e due streghe

A un certo punto nel decimo secolo, quattro tra i migliori maghi e streghe che siano mai vissuti fondarono la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts.
I loro nomi erano Godric Grifondoro, Cosetta Corvonero, Tosca Tassorosso e Salazar Serpeverde.

Come dice il Cappello Parlante, la ragione per cui fondarono una scuola è che avevano “esattamente lo stesso desiderio di creare la migliore scuola di magia del mondo” e una volta che lo fecero, ognuno di essi creò la propria casa per rappresentare una personalità e delle abilità che volevano coltivare.
Gli studenti di Grifondoro impersonano il coraggio e la cavalleria; quelli di Corvonero l’intelligenza e lo spirito; quelli di Tassorosso la lealtà e il rispetto; e infine quelli di Serpeverde i valori dell’essere furbi e astuti.


Venne costruita in Scozia, lontana dalla vista dei babbani

Il decimo secolo era un periodo pericoloso per le streghe e i maghi, continuamente perseguitati dai babbani ostili alla magia.
Perciò Hogwarts venne costruita da qualche parte nelle Highlands scozzesi, e venne nascosta con diversi incantesimi e magie per far si che nessun babbano potesse avvicinarsi.

Al posto di un enorme scuola, ogni babbano che dovesse passare da quelle parti vedrebbe solo delle macerie e cartelli che avvertono del pericolo.


Lo stesso castello è enorme e molto intricato

Hogwarts ha una lunga storia di magia antica, e perfino Albus Silente ammette di non conoscerne tutti i segreti. Infatti, molto di quello che riguarda l’architettura e la costruzione di Hogwarts rimane un mistero.

I fondatori hanno applicato una fattura Anti-Smaterializzazione sul castello?
Da dove arriva la Stanza delle Necessità?
Perché mai hanno costruito una scuola vicino a una foresta scura e pericolosa?


Il nome è letterale

Esiste una popolare teoria magica che dice che Cosetta Corvonero propose il nome di Hogwarts dopo aver sognato che un maiale (hog) pieno di bitorzoli (warty) la portava su una scogliera vicino a un lago (luogo dove poi effettivamente sorge Hogwarts).

Non si sa tuttavia se questa storia sia vera o no.


I fondatori erano amici ma litigarono su cosa sarebbe dovuta essere Hogwarts

Proprio come i Malandrini, o il Golden Trio, i quattro fondatori all’inizio erano amici.
Tuttavia questo cambiò una volta che divenne chiaro che qualcuno aveva idee drasticamente diverse su cosa volesse che Hogwarts diventasse.
Il fondatore di cui stiamo parlando è ovviamente Salazar Serpeverde, che diffidava dei nati-babbani e che credeva che solo gli studenti purosangue dovessero essere ammessi a Hogwarts.
Gli altri fondatori non erano d’accordo, soprattutto Godric Grifondoro, che fino a quel momento era il miglior amico di Serpeverde.
Le loro discussioni, che probabilmente culminarono in un duello, finirono per far sì che Serpeverde lasciasse la scuola.


Salazar Serpeverde se ne andò, ma non prima di aver fatto una cosa

Costruì la Camera dei Segreti.

La storia vuole che la camera fosse tenuta nascosta agli altri fondatori, e doveva rimanere sigillata finché il “vero erede” di Serpeverde non fosse arrivato nella scuola: uno studente che sarebbe stato in grado di aprire la Camera dei Segreti e liberare il Basilisco, un enorme serpente che era nascosto lì dentro, e che avrebbe liberato la scuola dai nati-babbani.


Una tragedia accadde a Cosetta Corvonero

Cosetta Corvonero fu la più grande strega del suo tempo.
Una figura famosa per la sua intelligenza e il suo spirito, e questo già prima che indossasse il suo famoso diadema incantato, che si dice aumenti la saggezza di chi lo indossi.

Una strega del genere non poteva non lasciare dietro di sé un’importante eredità, e per la figlia Helena è stato difficile uscire dall’ombra di sua madre.
Invidiando lo status e il potere della madre, Helena la tradì rubandole il diadema, credendo che quello l’avrebbe resa potente, e scappò da Hogwarts.
Il tradimento imbarazzò Cosetta a tal punto che non disse a nessuno, nemmeno agli altri fondatori, del fatto che il diadema era scomparso.

Sul suo letto di morte mandò un uomo a cercare Helena, così che potesse vederla per un’ultima volta.
Il giovane uomo, che da molto tempo era innamorato di Helena, la rintracciò in una foresta in Albania, ma finì con ucciderla quando lei rifiutò le sue avance.
Non si conosce il suo vero nome, ma divenne famoso con l’appellativo che gli fu dato dopo la morte: il Barone Sanguinario.

Cosetta Corvonero morì poco dopo. La leggenda vuole che la causa della morte fosse un cuore spezzato.


Passando a notizie migliori…

Andiamo ora da Tosca Tassorosso, che a quanto pare è la responsabile dell’aver dato un lavoro agli elfi domestici nelle cucine del castello, dando loro un posto dove potessero lavorare ed essere trattati decentemente, e non essere abusati.

Era anche molto brava negli incantesimi che riguardavano il cibo, e le sue ricette vengono tutt’ora usate a Hogwarts per preparare le prelibatezze che si possono gustare durante i famosi banchetti.


L’eredità di Godric Grifondoro continua a vivere, attraverso il suo cappello

Godric Grifondoro preferiva le virtù come coraggio ed eroismo, e venne descritto da J.K. Rowling come “il miglior duellante del suo tempo”, sia con la spada, sia con la bacchetta.
Pertanto la sua eredità continua a vivere attraverso la Spada di Grifondoro, l’oggetto che Harry usa per distruggere gli horcrux.

Hogwarts

Ma la sua memoria sopravvive anche grazie a un altro oggetto.
Infatti quando i fondatori iniziarono a invecchiare dovettero affrontare un problema: come avrebbero garantito che gli studenti sarebbero stati smistati nella casa giusta a Hogwarts una volta che loro non ci sarebbero più stati?
Fino a quel momento la decisione veniva presa da ognuno di loro individualmente.
La soluzione giusta? Il cappello di Godric.
I fondatori decisero che la scelta migliore era prendere il cappello di Godric e far sì che ognuno lo incantasse per poter smistare gli studenti nei secoli successivi senza problemi.
E così nacque il Cappello Parlante! E qui potete trovare tutto quello che dovreste sapere su di esso.


La storia di Hogwarts è senza dubbio interessante e ricca di curiosità.
Ma se siete interessati alle vicende personali dei quattro fondatori, trovate tutto qui.
Se invece volete scoprire di più sulla Scuola di Magia Americana, Ilvermorny, guardate qui.

Articoli correlati: