Informativa

La trama di ogni libro riassunta nel suo primo settembre

Il primo settembre è un giorno speciale per ogni mago o strega, così come per noi Babbani che – nel profondo del nostro cuore – aspettiamo la lettera per Hogwarts.

Rileggendo i “primo settembre” di ogni libro, ho notato come venga celato il tema centrale di ogni storia. La Rowling l’ha fatto di proposito oppure è una mera coincidenza? Proviamo ad analizzarli insieme!

Harry Potter e la Pietra Filosofale, pagina 91

Girò il carrello e guardò la barriera. Aveva un aspetto molto resistente.
Cominciò a camminare in quella direzione. La gente lo urtava, dirigendosi verso i binari nove e dieci. Harry affrettò il passo. Stava per andare dritto dritto a sbattere contro il tornello, e allora sarebbero stati guai… Chinandosi in avanti sul carrello, spiccò una corsa… la barriera si avvicinava sempre di più… ecco, non sarebbe più riuscito a fermarsi… aveva perso il controllo del carrello… era a un passo… chiuse gli occhi, pronto all’urto…
Ma l’urto non venne… lui continuò a correre… aprì gli occhi. Una locomotiva a vapore scarlatta era ferma lungo un binario gremito di gente. Un cartello alla testa del treno diceva Espresso per Hogwarts, ore 11. Harry si guardò indietro e, là dove prima c’era il tornello, vide un arco in ferro battuto, con su scritto Binario Nove e Tre Quarti. Ce l’aveva fatta.

Risultati immagini per harry potter philosopher stone platform gif

Harry viene introdotto nel mondo magico così come è riuscito a oltrepassare la barriera del Binario: di corsa, senza controllo, con uno slancio di coraggio. Non c’è modo migliore per entrare in una storia di magia se non quello di andare contro un muro e poi non sfracellarvici contro!


Harry Potter e la Camera dei Segreti, pagina 64

Harry alzò gli occhi sul gigantesco orologio con una sensazione dolorosa alla bocca dello stomaco. Dieci secondi… nove secondi…
Portò avanti il suo carrello con cautela finché fu proprio contro alla barriera e a quel punto spinse con tutte le sue forze.
Il metallo rimase impenetrabile.
Tre secondi… due secondi… un secondo…
“E’ andata” disse Ron frastornato. “Il treno è partito. E se papà e mamma non riescono a tornare indietro? Hai mica qualche soldo dei Babbani?”
Harry rise cupamente. “I Dursley non mi danno la paghetta da circa sei anni”.
Ron appoggiò l’orecchio contro la barriera gelida.
“Non si sente niente” disse tutto teso. “E ora che facciamo? Non so quanto ci metteranno papà e mamma a tornare indietro”.
Si guardarono intorno. La gente li stava ancora osservando, soprattutto per via di Edvige che continuava a starnazzare.
“Penso che è meglio se andiamo ad aspettarli in macchina” disse Harry. “Stiamo attirando troppo l’atten…”
“Harry!” esclamò Ron con gli occhi che gli brillavano. “La macchina!”
“Sì, e allora?”
Possiamo volare con la macchina fino a Hogwarts!
“Ma io pensavo…”
“Siamo bloccati, giusto? E a scuola ci dobbiamo andare, giusto? E anche i maghi minorenni sono autorizzati a fare magie se si tratta di una vera emergenza, articolo 19 o qualcosa di simile della Legge sulla Restrizione dei cosi…”
Il panico di Harry si trasformò di colpo in euforia.
“Tu sai farla volare?”
“Non c’è problema” disse Ron girando il carrello verso l’uscita. “Su, andiamo! Se ci sbrighiamo riusciremo a seguire l’Espresso per Hogwarts“.

Risultati immagini per harry potter chamber secrets ford gif

La magica Ford Anglia è diventata il simbolo del secondo libro: mezzo di trasporto illegale e poi valorosa combattente di ragni mostruosi nella foresta proibita. La storia parte e si conclude con lei!


Harry Potter e il Prigioniero di Azkaban, pagina 64

“Arthur!” gridò la signora Weasley, intenta a far salire gli altri sul treno, “Arthur, che cosa fai? E’ ora!”
“Arriva, Molly!” disse il signor Weasley, ma poi si voltò di nuovo verso Harrt e riprese a parlare con voce più bassa, in fretta, questa volta. “Ascolta, voglio che tu mi dia la tua parola…”
“…che farò il bravo e rimarrò al castello?” chiese Harry rassegnato.
“Non proprio” disse il signor Weasley, più serio che mai.
“Harry, giurami che non andrai a cercare Black“.
Harry lo fissò. “Che cosa?”
Si sentì un fischio acuto. I controllori camminavano lungo il treno e chiudevano le porte.
“Promettimi, Harry” disse il signor Weasley, parlando ancora più rapidamente, “che qualunque cosa accada…
Perché dovrei andare a cercare qualcuno che vuole uccidermi?” chiese Harry senza capire.
“Giurami che qualunque cosa sentirai…
“Arthur, sbrigati!” strillò la signora Weasley.
Il vapore schizzava dal treno, che aveva cominciato a muoversi. Harry corse verso la portiera, Ron la spalancò e fece un passo indietro per lasciarlo salire, Poi tutti si sporsero dal finestrino per salutare i Weasley finché il treno non fece una curva e li cancellò dalla loro vista.

Risultati immagini per harry potter prisoner of azkaban sirius black gif

Arthur aveva capito tutto fin dall’inizio: Harry avrebbe cercato Sirius, nonostante non fosse il primo dei suoi pensieri il primo settembre di quell’anno.


Harry Potter e il Calice di Fuoco, pagina 144

L’Espresso di Hogwarts, un treno a vapore di un rosso lucente, era già là sputando nuvole di fumo, da cui i molti studenti di Hogwarts e i loro genitori sulla banchina emergevano come cupi fantasmi. Leo si fece più rumoroso che mai in risposta ai versi di molti gufi nella nebbia. Harry, Ron e Hermione andarono a prendere i posti, e ben presto sistemarono i bagagli in uno scompartimento a metà del treno. Poi saltarono giù di nuovo sulla banchina, per salutare la signora Weasley, Bill e Charlie.
“Può darsi che ci vedremo più presto di quel che pensatedisse Charlie con un gran sorriso mentre abbracciava Ginny.
“Perché?” chiese Fred molto incuriosito.
“Lo vedrete” disse Charlie. “Ma non dite a Percy che ve ne ho parlato… sono ‘informazioni riservate, almeno fino al momento in cui il Ministero non riterrà opportuno renderle note, dopotutto'” disse nel tono pomposo di Percy.
“Sì, vorrei tanto tornare a Hogwarts quest’anno” disse Bill, le mani in tasca, guardando il treno con aria quasi malinconica.
“Perché?” chiese George impaziente.
Sarà un anno interessante per voi” disse Bill, con gli occhi che brillavano. “Potrei perfino prendermi una vacanza per venire a dare un’occhiata…”
“Un’occhiata a cosa?” chiese Ron.
Ma in quel momento il treno fischiò, e la signora Weasley li sospinse verso le porte.

Risultati immagini per three wizard cup gif

Ovviamente sappiamo che parlano del Torneo Tremaghi, fulcro del quarto libro.


Harry Potter e l’Ordine della Fenice, pagina 82

“Svelti, svelti!” esclamò la signora Weasley concitata, abbracciandoli a caso e acchiappando Harry due volte. “Scrivete… fate i bravi… se avete dimenticato qualcosa ve la spediremo… ora salite sul treno, presto…”
Per un breve istante, l’enorme cane nero si rizzò sulle zampe di dietro e posò quelle davanti sulle spalle di Harry, ma la signora Weasley spinse via Harry verso lo sportello del treno, soffiando: “Per l’amor del cielo, comportati in modo più canino, Sirius!”
“Ci vediamo!” gridò Harry dal finestrino aperto mentre il treno cominciava a muoversi; Ron, Hermione e Ginny salutavano con la mano accanto a lui.
Le sagome di Tonks, Lupin, Moody e dei signori Weasley rimpicciolirono in fretta, ma il cane nero corse accanto al finestrino, scodinzolando; le persone sfocate sul marciapiede risero nel vederlo inseguire il treno, poi questo fece una curva, e Sirius sparì.

Risultati immagini per sirius dying gif

Il primo settembre del quinto libro troviamo l’Ordine della Fenice (quasi) al completo che accompagna Harry e i suoi amici al binario. Evocativa la scena finale, in cui Sirius segue il treno come “ultimo saluto” a Harry, per poi sparire dietro l’angolo… Così come è sparito dietro al velo, alla fine del libro.


Harry Potter e il Principe Mezzosangue, pagina 129

“Signor Weasley, mi scusi, ma non vale la pena di indagare? Se Malfoy vuole che qualcosa venga aggiustato, e ha bisogno di minacciare Sinister perché lo faccia, probabilmente è qualcosa di oscuro o pericoloso, no?”
“A essere sincero ne dubito, Harry” rispose lentamente il signor Weasley. “Vedi, quando Lucius Malfoy è stato arrestato, abbiamo perquisito la sua casa. Abbiamo portato via tutto ciò che avrebbe potuto essere pericoloso”.
“Potreste aver dimenticato qualcosa” insistette Harry, testardo.
“Be’, può darsi” disse il signor Weasley, più per assecondare Harry che per vera convinzione.
Il fischietto suonò alle loro spalle: ormai quasi tutti erano sul treno e le porte si stavano chiudendo.
“Meglio che ti sbrighi” concluse il signor Weasley, e sua moglie gridò: “Harry, presto!”
Harry si mise a correre e i signori Weasley lo aiutarono a caricare il baule. Chiuse con un gran tonfo la porta del vagone mentre già il treno cominciava a muoversi.
“Allora, caro, verrai da noi a Natale, abbiamo già sistemato tutto con Silente, quindi ci vediamo presto” esclamò la signora Weasley al di là del finestrino. “Stai bene e…”
Il treno prese velocità.
“…fai il bravo e…”
Ormai correva per tenere il passo.
“…mi raccomando stai attento!”
Harry salutò con la mano finché il treno non imboccò la prima curva e i signori Weasley scomparvero.

Risultati immagini per vanishing cabinet draco gif

Harry il primo settembre del suo sesto anno aveva già capito che qualcosa non andava. Cosa stava aggiustando Draco? Ovviamente l’Armadio Svanitore, che a fine anno ha offerto libero accesso a Hogwarts ai Mangiamorte.


Harry Potter e i Doni della morte, pagine 211-213

Il primo giorno di settembre, c’erano più persone appostate nella piazza di quante ce ne fossero mai state. Sei o sette uomini in mantello stavano silenziosi e attenti a scrutare come sempre il numero undici e il numero tredici, ma qualunque cosa aspettassero non si fece vedere.
[…]
“Ci sono ancora un sacco di Mangiamorte che sorvegliano la casa” raccontò a Ron. “Più del solito. Come se sperassero di vederci uscire coi bauli di scuola per andare a prendere l’Espresso per Hogwarts».
Ron guardò l’orologio.
“È tutto il giorno che ci penso. È partito quasi sei ore fa. Strano non esserci, eh?

Harry si immaginò la locomotiva a vapore scintillare tra campi e colline, come lui e Ron l’avevano vista una volta dall’alto, un contorto bruco rosso acceso. Era certo che Ginny, Neville e Luna erano seduti nello stesso scompartimento, e forse si chiedevano dove fossero lui, Ron e Hermione, o discutevano la maniera migliore per sabotare il nuovo regime di Piton.

Risultati immagini per deathly hallows grimmauld place gif

A differenza degli altri, questo primo settembre non è “profetico”, bensì simbolico. I ragazzi non vanno più a scuola, si nascondono dai Mangiamorte e, nel frattempo, i loro amici cercano di attaccare il regime di Voldemort dall’interno della scuola. Un “ultimo primo settembre” dolce amaro per il nostro trio.

Insomma, in tutto questo abbiamo capito una cosa: un primo settembre senza un’ultima discussione con Arthur Weasley e con Molly che strilla “Andiamoooo!” non è un primo settembre degno di questo nome!

Articoli correlati: