4 scene in cui Ron ha dimostrato di essere un veggente

veggente

Ron Weasley non è tra i personaggi più apprezzati di Harry Potter. Eppure, oltre ad avere numerose qualità come la lealtà, la fiducia, uno spiccato senso dell’umorismo e un grande appetito, egli ha dimostrato diverse volte di avere un dono per la Divinazione e di essere un veggente nato, seppur in maniera accidentale.

La Divinazione, infatti, non è solo la molto discussa disciplina che si occupa di predire il futuro, bensì un ramo della magia che insegna a usare il proprio occhio interiore per vedere oltre la realtà percepibile attraverso i cinque sensi.

Qui di seguito analizzeremo 4 scene dai libri di Harry Potter in cui Ron ha dimostrato di saper usare il suo occhio interiore ridendo e scherzando.

Scena 1 (dal secondo libro)

Quando Harry, Hermione e Ron scoprono che Tom Riddle ha vinto, nel 1943, il Premio Speciale per i servigi resi alla scuola, non capiscono cosa mai abbia potuto fare per meritarselo. Scherzando, Ron dice:

Può essere stato per una cosa qualsiasi. Forse aveva ottenuto trenta G.U.F.O., oppure aveva salvato un professore dal calamaro gigante. Forse ha ammazzato Mirtilla(…)

Nonostante Riddle non abbia vinto il premio per quello, il dono da veggente di Ron, con il senno di poi, fa proprio centro in questa scena, perché Riddle ha effettivamente ucciso Mirtilla attraverso il basilisco di Serpeverde.

veggente


Scena 2 (dal terzo libro)

Durante il suo primo tentativo di leggere le foglie di tè, Ron il veggente fa una previsione che si rivela corretta nel libro successivo:

Però visto da qui assomiglia più a una ghianda… cosa vuol dire? “Una fortuna inaspettata, oro a sorpresa” Ottimo, così puoi prestarmene un po’…

Infatti, nel quarto libro, Harry vince un bel po’ di galeoni d’oro grazie al Torneo Tremaghi. Converrete con me che saper interpretare un rimasuglio di foglie umidiccio in una tazza ed essere in grado di individuarci una forma sensata come una ghianda è proprio un’abilità da veggente.

veggente


Scena 3 (dal quarto libro)

Harry e Ron decidono di inventarsi qualche sventura per fare i compiti di Divinazione e tra raffreddori, risse, ustioni e Schiopodi, Ron ha un suggerimento che diventa realtà in ben due occasioni.

Perché invece tu non ti fai pugnalare alle spalle da qualcuno che credevi un amico?

Considerando quel “pugnalare” in senso lato, in effetti, è proprio la fiducia nei confronti di Harry del nostro caro veggente dai capelli rossi che vacilla fino a separarli per un breve periodo in due momenti diversi della saga: prima nel quarto libro quando Harry diventa un Campione Tremaghi e Ron si sente tradito, e poi di nuovo quando “vanno in campeggio all’allegra ricerca dell’anima di Voldemort”.

veggente


Scena 4 (dal quarto libro)

Quando Barty Crouch Sr scompare nella Foresta Proibita, il trio specula su cosa gli sia successo e discute di un ipotetico coinvolgimento di Piton (è sempre sulla lista dei sospettati quando succede qualcosa, non è così?).

“No, a meno che non sappia trasformarsi in pipistrello” rispose Harry. “Non lo escluderei” borbottò Ron.

Piton è spesso paragonato a un pipistrello nella saga, ma nel settimo libro il paragone ha delle fondamenta tangibili. È infatti nel settimo libro che Piton acquisisce dal suo maestro Lord Voldemort l’abilità di volare senza alcun supporto. Egli infatti scappa dal duello con la McGranitt volando dalla finestra e subito dopo Harry scorge “in lontananza un’enorme sagoma simile a un pipistrello che volava nel buio verso il muro di cinta”. Ed è stato proprio come ha detto il nostro caro veggente Ron, che non ha escluso la possibilità che Piton potesse un giorno volare come un pipistrello.

veggente


Sappiamo bene che alcuni di questi esempi sembrano azzardati, ma considerando che la Divinazione non è una scienza precisa. Non si sa mai come si manifesteranno le previsioni di un veggente!

Viste le prove che vi abbiamo presentato, pensate che Ron abbia una predisposizione per la chiaroveggenza o pensate piuttosto che tutte queste scene siano mere coincidenze?

Articoli correlati: