Perché lo Snaso si merita un suo spin-off

Chiunque abbia visto Animali Fantastici ha potuto vedere uno Snaso che rapina una banca di New York. Sebbene avessimo incontrato questo animale già dai tempi del Calice di Fuoco, questo è stato il momento in cui ci siamo innamorati ufficialmente di questo animale, ed ecco perché pensiamo si meriti un suo spin-off.


È colui che dà inizio alla storia

Se lo Snaso non fosse fuggito dalla valigia di Newt e non fosse andato in giro a svaligiare la banca, allora Newt non avrebbe mai dovuto inseguirlo. Non si sarebbe mai imbattuto in Jacob Kowalski, e le loro valigie non si sarebbero mai scambiate. Tina Goldstein non avrebbe mai arrestato Newt, e nessuna delle altre creature sarebbe scappata. A pensarci bene, è proprio merito suo l’intera storia di Animali Fantastici. Magari potrebbe essere Newt a dare inizio al suo spin-off!


Ma guardalo!

Lo Snaso sembra l’incrocio fra una talpa e un ornitorinco e, anche se può non sembrare un destino evolutivo particolarmente felice, ha ereditato delle caratteristiche piuttosto utili. Nonostante abbia le zampe piccole, può arrampicarsi sfidando la gravità, e può cercare l’oro annusando l’aria, come farebbe un cane da tartufo. Inoltre a essere curiosamente utile, lo Snaso è l’unico animale nello zoo di Newt a essere carino.


 È assetato di libertà

A proposito di creature che fuggono, lo Snaso è l’unico animale che ha cercato di evadere dalla valigia. Gli altri vanno fuori controllo una volta lasciati liberi (poveri animali del Central Park Zoo!), ma lo Snaso sa bene che fuori dalla valigia c’è di tutto, e approfitta della prima occasione utile per fuggire.

Una volta fuori, oppone resistenza a qualsiasi tentativo di cattura, perchè per lo Snaso New York non è la Grande Mela. Infatti, per lui è una montagna di cose luccicanti da rubare. È coraggioso e curioso, e niente lo può fermare, tranne un Magizoologo mezzo sconvolto e un aspirante pasticcere con un forte accento di Brooklyn. Lo Snaso ha quindi un senso dell’avventura molto più grande della sua stazza.


È consapevole di sé

Molte creature magiche hanno un’intelligenza tale da permetter loro di capire cosa dice Newt. Sembra che alcune quasi intrattengano delle intere conversazioni con lui. Frank il Tuono Alato capisce Newt alla perfezione, e lo aiuta perfino a cancellare la memoria a un’intera città. Anche Pickett, il suo fidato Asticello, parla spesso con il Magizoologo. Egli parla perfino al suo Snaso, e questo sembra capirlo senza problemi.

La differenza però è che lo Snaso non solo sa cosa sta facendo, ma sa anche che le sue azioni sono classificate come “cose da non fare”. Questo è un altro motivo per cui cerca sempre di evitare tutti i tentativi di Newt per catturarlo. A un certo punto si mette in posa come un modello dentro una vetrina perché sa che Newt lo sta cercando. Lo Snaso ha lo stesso carattere malizioso che ci piace tanto nei gatti. Rende la vita di Newt un vero inferno. E lo fa di proposito.


Gli piace rubare cose, ma in fondo è un bravo animale

Nessuno è perfetto. Gli Snasi sono praticamente cleptomani, ma a parte questo, lo Snaso di Newt è carismatico e molto leale. Le persone adorano le storie di redenzione, e lo Snaso è così adorabile che non possiamo odiarlo per troppo tempo. Con la sua abilità di essere un ladruncolo e un personaggio di spicco, immaginiamo un futuro brillante per lui come star del suo spin-off. Attenta, Hollywood. E metti al sicuro i tuoi oggetti di valore.

Se vuoi vedere chi altro c’è dentro la valigia di Newt potrebbe interessarti questo articolo!

Articoli correlati: