The Cursed Child è un flop?

Harry Potter Cursed Child articolo

Malgrado le numerose copie vendute, Harry Potter and the Cursed Child non è così magico per alcuni fan della saga. All’uscita del libro Harry Potter and the Cursed Child, lanciato il 31 luglio con ben 4,5 milioni di copie stampate, le aspettative erano altissime ed i fan ansiosi.

Cursed Child

La casa editrice era molto ottimista e non è stata delusa vista la quantità di libri venduta in solo 48 ore: più di 2,5 milioni. Nuovo record per il genere, tanto da classificarsi come quarto libro più venduto di tutti i tempi.
L’opera, scritta da Jack Thorne in collaborazione con J.K. Rowling, si è presentata al pubblico come un sequel ma si evidenziano alcune differenze stilistiche già nella forma.

La storia riprende 19 anni dopo la Battaglia di Hogwarts, quando, un Harry Potter ormai padre e impiegato del Ministero della Magia, accompagna i suoi figli ad Hogwarts.
In una recensione del New York Times, Michiko Kakutani ha scritto che la storia è stata ben trasposta in libro, argomentando che “sebbene deficiti dell’apporto fondamentale degli effetti speciali, garantito dalla trasposizione teatrale, riesce ad essere avvincente e appassionante alla lettura“.

La prima dello spettacolo teatrale tenutosi a Londra, ha attirato recensioni entusiastiche da parte della critica e dei fan. Ma il libro, pubblicato in concomitanza con l’evento e arrivato circa 10 anni dopo l’ultimo capitolo della saga, non ha avuto lo stesso riscontro e ha già generato delle fazioni e delle diverse linee di pensiero.
Mentre molti lettori si sono dimostrati entusiasti riguardo la possibilità di avere altro materiale e altre storie su Harry e i suoi amici, altri hanno accusato la Rowling di aver venduto la sua storia ed i suoi personaggi.
Alcuni fan hanno reagito online, raccontando di come si siano sentiti ingannati e fuorviati dalla presenza del nome della Rowling sulla copertina.
Questo NON è assolutamente un libro di Harry Potter. Sono veramente disgustato al solo pensiero di averlo aggiunto alla collezione” – ha scritto un fan chiaramente deluso su Amazon – “Sembra una fan fiction scritta male”.

thecursedchild

Per i critici, il libro di Harry Potter è stato un’autentica gallina dalle uova d’oro, visto che ha venduto più di 160 milioni di copie negli Stati Uniti e più di 450 milioni in tutto il mondo.
Le vendite fra i ragazzini sono cresciute del 12 percento negli ultimi quattro mesi e del 14 percento per la media annuale, “il tutto grazie ad una grande forza del marchio Harry Potter” – ha detto la casa editrice.
Il successo, almeno per quanto riguarda il guadagno, de “La maledizione dell’erede”, è una prova della longevità del marchio Harry Potter, visto che il numero di vendite ha battuto in poco tempo il record di “Harry Potter e i doni della morte” che aveva venduto 8.3 copie nelle prime 24 ore solo negli Stati Uniti.

Alcuni fan sperano che la Rowling, ora più concentrata a pubblicare romanzi per adulti, possa riportare in auge Harry e scrivere nuove storie. Lei, però, ha prontamente messo fine a queste speranze durante la prima settimana di pubblicazione: “La saga percorrerà un viaggio molto lungo attraverso queste due opere e poi, sì, penso che siamo alla fine” – ha detto in un’intervista rilasciata a Reuters alla prima dello spettacolo. “Sono molto eccitata di vederla realizzata così magnificamente, ma, no. Harry è finito adesso.”

Il nostro admin Butterbeer è andato alla Feltrinelli a mezzanotte per comprarlo (qui l’articolo) e la nostra admin Luna ha già detto qui cosa ne pensa.

E voi? Cosa ne pensate di questo nuovo libro? Scrivetecelo nei commenti!

 

Articoli correlati: